Categoria: Editoria

Valutazione manoscritti

Il vostro libro è terminato. Arrivare alla parola “fine” ha comportato enormi sacrifici: vi è costato sudore, lacrime e sangue; avete trascorso notti insonni perdendovi in riletture e correzioni; vi siete anche scoraggiati chiedendovi se ne valesse davvero la pena. Eppure, incuranti di tutto, avete raggiunto il traguardo. E adesso? Adesso la vostra mente vi suggerisce delle domande scomode: ho svolto un buon lavoro? La mia opera avrà un pubblico? Chi può aiutarmi a capire quanto vale il mio manoscritto? In questo articolo approfondiremo il servizio di valutazione manoscritti: un punto di partenza utile per capire dove può arrivare il vostro romanzo.

  1. Perché farsi valutare un manoscritto
  2. Valutazione manoscritti da parte di freelance: quanto costa.
  3. Valutazione manoscritti da parte di agenzie letterarie
  4. Tempi di consegna

Perché farsi valutare un manoscritto

Partiamo dalla ragione più lapalissiana: per capire quanto vale. Ovviamente non in termini di valore economico (l’aspetto commerciale potrebbe essere una conseguenza, semmai, ma in questo articolo parliamo d’altro) ma di valore letterario. L’opera che avete scritto è fatta bene? In questo bisogna fare una grossa distinzione tra editing e valutazione manoscritti: un editor vi aiuta a perfezionare un’opera; un valutatore, vi spiega com’è fatta la vostra opera. Prima di dirvi cosa c’è di buono e cosa invece andrebbe migliorato, la valutazione di un manoscritto parte dalla fotografia della vostra opera, andandola a descrivere nei suoi elementi essenziali. Il risultato di questa analisi è una scheda di valutazione che viene consegnata all’autore.

Farsi valutare un manoscritto può avere un significato personale per l’autore dell’opera, può rappresentare un temuto ma cercato banco di prova, dal momento che (si presume) il valutatore non sia un amico compiacente ma un Professionista oggettivo. Si potrebbe scoprire una verità amara oppure avere la conferma del proprio talento. Molto più spesso si scopre che ciascun opera ha qualcosa di buono e qualcosa su cui invece bisogna lavorare. Si, ma a quale scopo? Semplice: perfezionare l’opera prima di proporla ai lettori (attraverso il self publishing) oppure alle case editrici.

Valutazione manoscritti da parte di freelance: quanto costa

Si dice che l’editoria sia in crisi, ma si diceva la stessa cosa della radio quando è subentrata la TV, del cinema quando sono arrivate le piattaforme di streaming, ecc…La verità è che il piacere di scrivere e di leggere sta solo cambiando i propri connotati, ma prima di dire addio per sempre a lettori e scrittori credo passeranno ancora molti decenni. In particolar modo, l’espansione del fenomeno del self publishing (al netto delle critiche che si è attirato) ha concesso a molti più autori di potersi esprimere e di conseguenza a molti più professionisti del settore di poter mettere a disposizione le proprie competenze. Ecco, competenze è una parola chiave: prima di affidarvi ad un freelance, soprattutto se conosciuto online, investite 2 minuti nella lettura della sua bio e nella visione dei suoi certificati. Verificate che abbia esperienza e che abbia avuto modo di collaborare con qualche realtà più grande di lui.

Riguardo alle questioni di portafoglio, e considerando che il settore è piuttosto concorrenziale, è possibile in queste fase storica accedere ai servizi di un buon freelance a prezzi tutto sommato abbordabili, che vanno dalle 50 € per ogni 100 cartelle (ogni cartella è composta di 1.800 battute). Seguite il link per visualizzare un esempio concreto:

Valutazione manoscritti da parte di Agenzie Letterarie

Il panorama delle Agenzie letterarie è molto vasto e interessante. Come sappiamo, sono realtà specializzate nell’offerta di servizi editoriali. Tra questi servizi editoriali, molto spesso è presente il servizio di valutazione editoriale del vostro manoscritto. Spesso le agenzie letterarie sono formate da personale molto qualificato e possono rappresentare una buona risorsa per chi è alla ricerca di competenza e professionalità. Ma attenzione: non è tutto oro quel che luccica.

Tralasciando i costi (spesso superiori rispetto a quelli di un freelance per ovvie ragioni di struttura), bisogna guardarsi da agenzie che seducono i potenziali clienti lasciando intravedere contatti diretti con Case Editrici: è lo specchietto per le allodole per antonomasia. Cosa c’è infatti di più ghiotto per un autore della possibilità di farsi valutare un romanzo e magari farsi introdurre nel settore editoriale? E se si prospettasse addirittura la possibilità di una proposta di rappresentanza, non sarebbe meraviglioso? Siate avveduti e valutate sempre con molta attenzione le offerte commerciali e i messaggi subliminali: essere acquirenti consapevoli è una qualità che deve far parte del vostro bagaglio. E ricordate: il servizio di valutazione è una cosa, quello di rappresentanza è un’altra.

Tempi di consegna

Generalmente un’analisi accurata di un manoscritto (poniamo di 200 pagine), talvolta con rilettura dello stesso, e con la redazione della scheda di valutazione, si aggira intorno ai 40 giorni. Bisogna però tener presente il carico di lavoro del professionista (se può concentrasi solo sulla vostra opera i tempi potrebbere essere più brevi) e la possibilità di richiedere un servizio di extra fast delivery, ovvero di consegna super veloce. Come è facile immaginare, se avete fretta e volete la vostra scheda, poniamo entro 10 o 20 giorni, sarà necessario pagare un sovrapprezzo che giustifichi un focus di lavoro nei riguardi del vostro manoscritto.

2 Ottobre 2019

Servizio di Editing e Correzione Bozze: 3 cose da sapere

Servizio di Editing e Correzione Bozze

Pubblicare un libro è un processo completo che parte dal concepimento dell’opera e termina con la commercializzazione del tanto sudato testo letterario. Tra questi due stadi c’è un mondo di passi intermedi, e chi ha già pubblicato un libro (con Casa Editrice o in Self publishing) conosce sicuramente l’argomento. In questo articolo non affronteremo tutte le fasi del processo di pubblicazione di un libro ma ci focalizzeremo su un aspetto importante: il perfezionamento dell’opera attraverso un servizio di editing e correzione bozze professionale.

  1. Perché richiedere un servizio di editing e correzione bozze.
  2. Quanto costa un servizio di editing e correzione bozze
    1. il tariffario
    2. preventivo diretto
    3. richiesta di preventivo
  3. A chi rivolgersi per un servizio di editing e correzione bozze

Perchè richiedere un servizio di editing e correzione di bozze

Intanto va chiarito che editing e correzione bozze sono due servizi distinti e quindi possono essere acquistati anche separatamente. Con l’editing, infatti, si lavora sulla qualità sostanziale dell’opera curandone stile, coerenza dei personaggi, solidità della trama, ecc…mentre la correzione di bozze riguarda la sistemazione formale di refusi e errori di battitura. Solitamente questi due servizi vengono acquistati insieme perchè chi ha scritto un libro e vuole presentarlo direttamente al pubblico attraverso il self-publishing (oppure inviarlo alle case editrici) dovrà necessariamente confrontarsi sia con la struttura del romanzo sia con sviste formali.

C’è anche un altro motivo per cui questi servizi editoriali solitamente vengono abbinati, e riguarda chi effettua la prestazione. Un professionista impegnato in un editing, infatti, non potrà certamente ignorare errori di battitura, anche perchè storture formali spesso distraggono il lettore e in fondo l’editor altri non è che un lettore super qualificato in grado di aiutarvi a migliorare l’opera.

Tornando al motivo della richiesta di un editing/correzione bozze, va detto che anche gli scrittori più affermati hanno bisogno di un editor e di un correttore di bozze semplicemente perché attraverso il confronto e l’aiuto di un professionista l’opera può migliorare anche di molto il suo potenziale artistico.

Quanto costa un servizio di editing e Correzione bozze

Qui viene il bello: ci sono almeno tre modi per scoprire quanto costa un servizio di editing e correzione bozze.

Metodo 1: il tariffario

Non è molto diffuso perché il settore in sé patisce un piccolo difetto di trasparenza sui costi: sono pochi infatti gli editor che chiariscono con serenità quale sia la tariffa: solitamente chiedono di essere contattati per un preventivo. Ci sono fortunatamente anche delle eccezioni e dai prezzi esposti su Vivlio.pro, possiamo affermare che in genere il costo per editing + correzione bozza si aggira in media intorno alle 250 euro per ogni 100 cartelle. Per dare un’occhiata più da vicino alle tariffe consulta le tariffe dei servizi di editing:

Metodo 2: preventivo diretto

Una prassi piuttosto diffusa è quella di inviare all’editor una copia del proprio manoscritto e attendere il fatidico preventivo. L’attesa di quel numerello può essere snervante ma c’è un vantaggio in questo metodo: solitamente, il preventivo è accompagnato da una dimostrazione delle competenze dell’editor. In pratica, un editor nagivato sa che il modo migliore per dimostrare quanto vale è editare un tot pagine (solitamente una decina). In questo modo, prima di accettare, rifiutare o trattare sul preventivo, l’acquirente ha qualche informazione in più rispetto al professionista a cui si sta affidando.

Su Vivlìo la richiesta di preventivo avviene attraverso un semplice tasto che mette in comunicazione diretta l’editor con l’acquirente:

Metodo 3: richiesta di preventivo

Nel metodo precedente (preventivo diretto) si sceglie un editor e lo si contatta per una richiesta di preventivo. Questo implica però aver già stretto il raggio d’azione attorno ad una cerchia di editor. Immaginate invece di potervi rivolgere ad un’intera community di editor descrivendo:

  • il vostro progetto letterario
  • il vostro budget
  • i tempi di consegna

Sulla base della vostra richiesta, sarete contattati solo dagli editor disposti a svolgere il lavoro alle condizioni da voi indicate. È un metodo molto comodo, non trovate? Questo sitema è piuttosto diffuso sui cosiddetti marketplace come Fiverr , Freelancer e Vivlìo. I primi due, tuttavia, hanno lo svantaggio di essere anglofoni e generalisti mentre Vivlìo è, ad oggi, l’unico marketplace italiano specializzato esclusivamente sui servizi editoriali per garantire un servizio ritagliato intorno alle esigenze degli scrittori.

La richiesta di preventivo alla community di Vivlìo ha un’interfaccia molto semplice:

Servizio di Editing e Correzione Bozze

Il chiaro vantaggio di questo metodo di ricerca editing consiste nel potersi rivolgere ad una pluralità di editor chiarendo quali sono le proprie esidenze di budger e di tempi di consegna. Solo i professinisti disposti a svolgere il lavoro a quelle condizioni si metteranno in contatto con voi e da questa fase si innescherà un dialogo. In sostanza è uno dei modi più rapidi per effettuare una prima cernita di freelance che (potenzialmente) fanno al caso vostro.

A chi rivolgersi per un servizio di editing e correzione bozze

La scelta dell’editor è una questione spesso epidermica. È anche una di quelle scelte in grado di condizionare (e di molto) la riuscita del romanzo. Non si dimentichi, inoltre, che fare editing e correggere bozze è un lavoro di squadra e dunque richiede una certa sintonia tra editor e autore. Nell’era di internet e delle community, spesso, prima di acquistare un servizio, si avvia una conversazione con il professionista, si raccolgono delle impressioni e, nei limiti del possibile (e delle foto profilo), ci si guarda negli occhi. Questi fattori posso influenzare la scelta, anche se ovviamente non la devono condizionare del tutto. Da bravi detective, dunque, si raccomanda di svolgere un’indagine sull’editor. È buona norma verificare le sue qualifiche, analizzarne il curriculum, capire quanti lavori ha svolto; chiedergli in maniera schietta, via chat, a quali progetti ha collaborato. Domandategli, per esempio, se ha mai lavorato con case editrici o se ha collaborato solo con autori indipendenti. Spulciate, se presenti, anche i feedback lasciati dagli autori che si sono avvalsi dei suoi servizi. Il mestiere dell’editor e del correttore di bozze non si improvvisa. Siate esigenti, soprattutto con gli editor che esigono una retribuzione in linea con le tariffe di mercato. Assicuratevi che l’editor abbia una formazione umanistica e che abbia frequentato corsi di specializzazione in editing. Il successo della vostra fatica letteraria dipenderà, in buona parte, anche da questa scelta.

29 Settembre 2019

Esempio di scheda di valutazione di un romanzo

Esempio di sceda di valutazione di un romanzo

In questo articolo affronteremo nel concreto un esempio di scheda di valutazione di un romanzo per comprendere cosa aspettarsi dalla valutazione di un manoscritto.

  1. Scheda di valutazione di un romanzo: chi la richiede e perchè
  2. Esempio di scheda di valutazione di un romanzo
    1. Elementi oggettivi
    2. Valutazioni soggettive
  3. A chi richiedere la scheda di valutazione di un romanzo
  4. Quanto costa la scheda di valutazione di un romanzo
(altro…)
6 Luglio 2019

Elenco (in continuo aggiornamento) di Blog letterari femminili

Blog letterari femminili

Il blog può essere anche una questione di genere, non tanto per l’identità di chi lo gestisce quanto per la linea editoriale portata avanti. I blog letterari femminili sono quei siti che parlano di libri avendo un’attenzione particolare per i generi prediletti dalle donne, primo fra tutti il genere rosa.

Indice

  1. Chi gestisce i blog letterari femminili
  2. Elenco dei blog letterari femminili italiani
    1. Silenzio, sto leggendo
    2. La mia biblioteca romantica
    3. Crazy for romance
    4. New adult e dintorni
    5. Meet your book
  3. Cosa può fare una blogger per voi
  4. Segnala un blog

Chi gestise i blog letterari femminili

Non solo le donne, ma più in generale chiunque ha interesse ad approfondire le tematiche care al gentil sesso può seguire con interesse i blog letterari femminili. Su questi spazi virtuali spessi si cerca ispirazione per qualche lettura o un canale per chiedere la recensione del proprio libro. Solitamente le blogger di questo settore sono avide lettrici ma soprattutto generose divulgatrici di quanto assorbito con la lettura. Il ruolo principale di chi gestisce i blog rivolti alla cosidetta letteratura romance è quello di scrivere recensioni (ovviamente, le più oggettive possibili) sui libri divorati sotto la copertina di feltro per consigliare (o sconsigliare) alle proprie lettrici l’opera oggetto di recensione.

Alcune blogger sono diventate professoniste, altre aggiornano i loro lettori per puro diletto, altre ancora sono diventate le principali alleate di autrici (spesso indipendenti) in cerca di spazio e diffusione della propria opera. Il comun denomonatore resta communque la passione per la letteratura al femminile.

Elenco dei blog letterari femminili

Silenzio, sto leggendo

Avendo una categoria dedicata alla letteratura romance, questo bel progetto letterario gestito con passione e aggiorato con costanza da Azzurra (il cognome non è dato sapere) offre validissimi spunti e recensioni sempre accurate. La sagacia della linea editoriale trapela fin dalle prime battute della home, in cui la blogger osa (e meno male) contraddire un gigante della filosofia come Socrate per aver sminuito il valore della scrittura.

La mia biblioteca romantica

La Mia Biblioteca Romantica rientra a pieno titolo nel club dei blog letterari femminili avendo come unico argomento la letteratura romance. Le recensioni sono seguitissime e non mancano di affacciarsi oltre oceano per curiosare cosa accade negli U.S.A. dove il pregiudizio verso questo genere letterario, che alcuni reputano di serie b, è meno sentito.

Crazi for romance

Il team di questo blog è frizzante e ama addentrarsi nel genere romance in tuttue le sue declinazioni e sottogeneri. Ad esempio vengono letti e recensiti:

  • contemporary romance
  • erotic romance
  • dark romance
  • history romance

Accetta anche l’invio di romanzi da parte di autrici italiane con richiesa di recensione, ma al momento (15/06/2019) il servizio è sospeso, immaginiamo a causa di un eccesso di richieste.

New Adult e dintorni

Altro blog dedicato alla letteratura al femminile, composto da un vibrante team di cinque lettrici appassionate. Nello staff trovano spazio anche editor, ghost writer e traduttrici, a riprova anche della professionalità e della competenza con cui vengono svolte le recensioni.

Meet your book

Blog letterari femminili

Nel panorama dei blog letterari femminili, Meet your book merita una menzione particolare non solo per la frequenza con cui vengono recensiti i libri, ma anche per il design pulito e la razionale organizzazione dei contenuti. Nel sito, gestito con passione e impegno da Erica e Marta, trova spazio anche una sezione specifica per gli inediti. Anche i romance pubblicati in self publishing hanno un’area ad hoc così come i libri recensiti su segnlazione dei lettori. In sostanza, su Meet your book gli amanti del genere rosa troveranno certamente valide ispirazioni per le loro prossime letture.

Cosa può fare una blogger per voi

Dipende dal vostro rapporto con la letteratura: se siete dei lettori, una blogger può tenervi aggiornate sulle ultime novità ma anche consigliarvi dei grandi e imperdibili classici. Se invece siete anche scrittrici/scrittori (e magari in fase di promozione del vostro libro) potete proporre ad una blogger di recensire la vostra opera per offrire maggiore visibilità al vostro lavoro.

Segnala un blog

Gestisci un blog letterario che tratta argomenti rosa o ne conosci uno non presente in questo elenco? Segnalacelo all’indirizzo email info@vivlio.pro

15 Giugno 2019

Siti per scrittori emergenti

Siti scrittori emergenti

Scrivere non è un’attività solitaria. Nella prima fase può darsi che lo sia, ma uno scrittore senza lettori è appagato solo a metà. Se hai un libro nel cassetto in attesa di pubblicazione oppure se la scrittura è la tua passione quotidiana, la buona notizia è che ci sono diversi siti per scrittori emergenti che rappresentano non solo una palestra in cui allenare il proprio stile ma anche una buona occasione per cominciare a creare una cosiddetta base community di fan.

(altro…)
13 Giugno 2019

Qual è la percentuale che Amazon riconosce agli scrittori?

Il termine tecnico (e anglofono) è royalty, ma la domanda spesso viene posta nel seguente modo:

Qual è la percentuale che Amazon riconosce agli scrittori che pubblicano in Self Publishing?

Gli autori indipendenti sono chiamati a compiere una serie di scelte strategiche che possono avere degli impatti sulle loro finanze o addirittura sul successo della loro impresa letteraria. Nella scelta della piattaforma di Self Publishing una delle domande focali è: qual è la percentuale che Amazon riconosce agli scrittori sulla vendita dei libri (ebook o cartacei che siano). La risposta breve è dal 35% al 70% a seconda del prezzo di copertina, della tipologia di libro (eBook / cartaceo) e di altri fattori che andiamo di seguito ad approfondire.

(altro…)
8 Giugno 2019