Valutazione manoscritti

Il vostro libro è terminato. Arrivare alla parola “fine” ha comportato enormi sacrifici: vi è costato sudore, lacrime e sangue; avete trascorso notti insonni perdendovi in riletture e correzioni; vi siete anche scoraggiati chiedendovi se ne valesse davvero la pena. Eppure, incuranti di tutto, avete raggiunto il traguardo. E adesso? Adesso la vostra mente vi suggerisce delle domande scomode: ho svolto un buon lavoro? La mia opera avrà un pubblico? Chi può aiutarmi a capire quanto vale il mio manoscritto? In questo articolo approfondiremo il servizio di valutazione manoscritti: un punto di partenza utile per capire dove può arrivare il vostro romanzo.

Indice

  1. Perché farsi valutare un manoscritto
  2. Valutazione manoscritti da parte di freelance: quanto costa.
  3. Valutazione manoscritti da parte di agenzie letterarie
  4. Tempi di consegna

Perché farsi valutare un manoscritto

Partiamo dalla ragione più lapalissiana: per capire quanto vale. Ovviamente non in termini di valore economico (l’aspetto commerciale potrebbe essere una conseguenza, semmai, ma in questo articolo parliamo d’altro) ma di valore letterario. L’opera che avete scritto è fatta bene? In questo bisogna fare una grossa distinzione tra editing e valutazione manoscritti: un editor vi aiuta a perfezionare un’opera; un valutatore, vi spiega com’è fatta la vostra opera. Prima di dirvi cosa c’è di buono e cosa invece andrebbe migliorato, la valutazione di un manoscritto parte dalla fotografia della vostra opera, andandola a descrivere nei suoi elementi essenziali. Il risultato di questa analisi è una scheda di valutazione che viene consegnata all’autore.

Farsi valutare un manoscritto può avere un significato personale per l’autore dell’opera, può rappresentare un temuto ma cercato banco di prova, dal momento che (si presume) il valutatore non sia un amico compiacente ma un Professionista oggettivo. Si potrebbe scoprire una verità amara oppure avere la conferma del proprio talento. Molto più spesso si scopre che ciascun opera ha qualcosa di buono e qualcosa su cui invece bisogna lavorare. Si, ma a quale scopo? Semplice: perfezionare l’opera prima di proporla ai lettori (attraverso il self publishing) oppure alle case editrici.

Valutazione manoscritti da parte di freelance: quanto costa

Si dice che l’editoria sia in crisi, ma si diceva la stessa cosa della radio quando è subentrata la TV, del cinema quando sono arrivate le piattaforme di streaming, ecc…La verità è che il piacere di scrivere e di leggere sta solo cambiando i propri connotati, ma prima di dire addio per sempre a lettori e scrittori credo passeranno ancora molti decenni. In particolar modo, l’espansione del fenomeno del self publishing (al netto delle critiche che si è attirato) ha concesso a molti più autori di potersi esprimere e di conseguenza a molti più professionisti del settore di poter mettere a disposizione le proprie competenze. Ecco, competenze è una parola chiave: prima di affidarvi ad un freelance, soprattutto se conosciuto online, investite 2 minuti nella lettura della sua bio e nella visione dei suoi certificati. Verificate che abbia esperienza e che abbia avuto modo di collaborare con qualche realtà più grande di lui.

Riguardo alle questioni di portafoglio, e considerando che il settore è piuttosto concorrenziale, è possibile in queste fase storica accedere ai servizi di un buon freelance a prezzi tutto sommato abbordabili, che vanno dalle 50 € per ogni 100 cartelle (ogni cartella è composta di 1.800 battute). Seguite il link per visualizzare un esempio concreto:

Valutazione manoscritti da parte di Agenzie Letterarie

Il panorama delle Agenzie letterarie è molto vasto e interessante. Come sappiamo, sono realtà specializzate nell’offerta di servizi editoriali. Tra questi servizi editoriali, molto spesso è presente il servizio di valutazione editoriale del vostro manoscritto. Spesso le agenzie letterarie sono formate da personale molto qualificato e possono rappresentare una buona risorsa per chi è alla ricerca di competenza e professionalità. Ma attenzione: non è tutto oro quel che luccica.

Tralasciando i costi (spesso superiori rispetto a quelli di un freelance per ovvie ragioni di struttura), bisogna guardarsi da agenzie che seducono i potenziali clienti lasciando intravedere contatti diretti con Case Editrici: è lo specchietto per le allodole per antonomasia. Cosa c’è infatti di più ghiotto per un autore della possibilità di farsi valutare un romanzo e magari farsi introdurre nel settore editoriale? E se si prospettasse addirittura la possibilità di una proposta di rappresentanza, non sarebbe meraviglioso? Siate avveduti e valutate sempre con molta attenzione le offerte commerciali e i messaggi subliminali: essere acquirenti consapevoli è una qualità che deve far parte del vostro bagaglio. E ricordate: il servizio di valutazione è una cosa, quello di rappresentanza è un’altra.

Tempi di consegna

Generalmente un’analisi accurata di un manoscritto (poniamo di 200 pagine), talvolta con rilettura dello stesso, e con la redazione della scheda di valutazione, si aggira intorno ai 40 giorni. Bisogna però tener presente il carico di lavoro del professionista (se può concentrasi solo sulla vostra opera i tempi potrebbere essere più brevi) e la possibilità di richiedere un servizio di extra fast delivery, ovvero di consegna super veloce. Come è facile immaginare, se avete fretta e volete la vostra scheda, poniamo entro 10 o 20 giorni, sarà necessario pagare un sovrapprezzo che giustifichi un focus di lavoro nei riguardi del vostro manoscritto.

2 Ottobre 2019